Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con la biro, quello con la pistola è un uomo morto

Roberto Benigni

Il satiro danzante
Manovra ombrellata

Andrea Curcio
22 marzo 2015

“Quante strade deve percorrere un uomo prima che lo si possa chiamare uomo?” Bob Dylan Con l’arrivo del Califfato nella già infuocata situazione libica si sono moltiplicate le sirene di allarme di un possibile sbarco sulle coste italiche di terroristi infiltrati tra le migliaia di migranti che, in questi mesi come in passato, stanno prendendo la via dell’Europa, affrontando il Mediterraneo su barconi fatiscenti. Ai report dei servizi segreti italiani [...]

Michele Mazzetti
14 gennaio 2015

Le dimissioni rassegnate questa mattina dal presidente Napolitano, segnano il passaggio ad una nuova fase, che si aprirà alla fine di questo mese e che avrà lo scopo di dare all’Italia un nuovo capo dello Stato. Per questa ragione è, forse, opportuno ricordare qual è la disciplina che la costituzione prevede per l’elezione del presidente della Repubblica. All’articolo 83 della legge fondamentale si stabilisce che il presidente della Repubblica deve [...]

Andrea Curcio

Negli ultimi mesi dello scorso anno, l’associazione OpenPolis ha pubblicato una classifica di produttività parlamentare che, seppur basata su indici quantitativi più che su quelli qualitativi, ha evidenziato la forte spaccatura che esiste tra quei pochi parlamentari che ricoprono incarichi di vertice (presidenti, capigruppo e segretari) e la restante componente parlamentare. L’unica eccezione a questo dato è costituita dal gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle dove, data la recente costituzione [...]

Andrea Curcio
12 gennaio 2015

In questi giorni, guardando i telegiornali, leggendo la stampa, navigando sul web, mi sono vergognato. Mi vergogno ogni volta che sento chiedere ad un musulmano di prendere le distanze dai terroristi. È come se ogni volta che Israele bombarda la Palestina chiedessimo ad un ebreo di prendere le distanze, ad un cristiano di dissociarsi dagli estremisti che in nome del loro Dio compiono stragi (si veda l’Africa) o a noi [...]

Andrea Curcio
8 novembre 2014

Quest’anno cade il centenario dell’inizio della Grande Guerra (anche se per l’Italia sarebbe iniziata solo l’anno successivo). Nel mare di celebrazioni che si sono tenute in tutta la penisola per la felicità degli appassionati dell’arte oratoria, sembra passato sotto silenzio l’appello di Monsignor Santo Marcianò. Monsignor Marcianò non è un prete qualunque, egli è il vescovo ordinario militare (nominato un anno fa da Papa Bergoglio) e come tale è la [...]

Andrea Curcio
27 ottobre 2014

Nel mio discorso di inaugurazione dell’Anno Accademico di qualche anno fa, auspicavo ed invitavo le varie componenti sociali dell’Università a riscoprire lo spirito originario che, quasi mille anni fa, in Italia aveva dato avvio alla creazione delle prime comunità accademiche del mondo occidentale. Un nuovo patto sociale che si focalizzasse sulla formazione dello studente e la crescita culturale dell’intero paese. Un cambio di paradigma, dunque, che scardinasse l’attuale sistema – [...]

Andrea Curcio
24 settembre 2014

Accantoniamo per un momento la discussione sull’articolo 18. Non perché sia secondaria, ideologia o perché non interessi alcuno1, ma perché non solo di articolo 18 è costituito il cd Statuto dei lavoratori. Spulciando, ma davvero in profondità, le cronache di questi giorni si scoprono altri due numeri, relativi ad altrettanti articoli, dello Statuto: il 4 e il 13. Per quel poco che sappiamo, anche a causa della Legge Delega veramente [...]

Andrea Curcio
28 maggio 2014

Qualche numero sul Parlamento Europeo | Create Infographics Andrea CurcioStudente di Ingegneria Informatica, è resp. organizzazione dei Giovani Democratici bresciani e membro dell'assemblea cittadina del PD. In passato è stato Senatore Accademico dell'Università di Brescia. Ogni tanto prova anche a praticare il canottaggio e a fare il blogger.

Andrea Curcio
27 maggio 2014

Domani, 28 Maggio, ricorre il quarantesimo anniversario della Strage di Piazza della Loggia. Era il 1974 quando, durante una manifestazione unitaria dell’Italia democratica contro la violenza fascista, esplose una bomba che fece 8 morti e oltre 100 feriti. Fin da subito la verità storica fu chiara a tutti: il vile e barbaro attentato era di matrice neofascista. Ma, altrettanto velocemente, si misero in moto gli apparati deviati dello Stato, facendo [...]